Archivi tag: canpiquipugui

Siurana, Siurana e…ancora per poco Siurana!

La Spagna per il momento mi sta regalando delle splendide giornate di sole anche se, con le temperatore vicino allo zero e il vento che fino a ieri ha soffiato costantemente e vigorosamente, non è stato facile scalare… Viste le buone sensazioni dei primi giorni ho cercato di scalare al El Pati nonostante il vento facesse volare le corde in aria a 50°… El Pati è un settore mitico di Siurana, una parete strapiombante alta più di 40m sulla quale sono state scritte importanti pagine della storia dell’arrampicata come La Rambla 9a+ e Golpe De Estado 9b.

El Pati

El Pati

El Pati

El Pati

El Pati

El Pati

Purtroppo il freddo intenso impediva di scalare con scioltezza e mi sono preso delle belle ghisate agli avambracci e sfortunatamente non sono riuscito a chiudere subito i conti con la bella Kalle Borroka 8b+. Fin da subito mi era sembrata fattibile in pochi giri, infatti al terzo giro sono caduto all’ultimo movimento difficile con le mani congelate e legnoso come non mai…. I giorni successivi il vento non ha mai smesso di intensità e testardamente ho sprecato alcuni giri pur sapendo che sarebbe stato un terno al lotto salirla con quelle condizioni.

Da ieri fa meno freddo e il vento è in pausa…. Ieri ho scalato al Can Piqui Pugui perché ero curioso di provare delle vie di riferimento e ho fatto un giro su L’Odi Social 8c/c+ ma non sono riuscito a passare la sequenza dura. Successivamente ho fatto un giro anche su El Membre 8c e sono molto contento perché ho avuto delle belle sensazioni pur scalando su un terreno che non mi si addice per niente….

Oggi ho accompagnato Sbisi al Can Piqui Pugui a provare il suo progetto e nel primo pomeriggio ho fatto anche io un veloce riscaldamento. Subito dopo siamo corsi a El Pati, mi sono legato e finalmente, con temperatura gradevole, mi sono proprio goduto la salita di Kalle Borroka! La parte più divertente e bella è la sequenza più difficile verso la fine della via, su piccole tacche e con lancetto finale. Domani scalo ancora a Siurana poi mi trasferisco a Oliana per raggiungere il “gruppo vacanze arrampicata cadore/comelico”, il divertimento è assicurato!

Ultimi raggi di sole a Siurana

Ultimi raggi di sole a Siurana

Tramonto a Siurana

Tramonto a Siurana

Nebbie nel fondovalle

Nebbie nel fondovalle

El Refugi

El Refugi

Caratteristico interno di El Refugi

Caratteristico interno di El Refugi

Espana! Siurana e Mr. Cheki

Lunedì 19 Novembre ho lasciato Saint Léger du Ventoux e ho viaggiato fino in Cornudella de Montsant, in Spagna.

Il viaggio è stato lungo, circa 10 ore senza sosta, costantemente sotto un diluvio universale e, fino a Girona, viaggiando solo su strade statali per evitare i salati pedaggi autostradali. A Girona, quando ho visto il cartello che indicava ancora circa 200km per Tarragona, ho saggiamente deciso di prendere l’autostrada anche per evitare agevolmente Barcellona e il traffico dell’ora di punta. Verso le otto di sera finalmente ho parcheggiato il mio furgo a Cornudella.

Siurana da El Rifugi

Siurana da El Rifugi

Paesino di Siurana

Paesino di Siurana

Cornudella de Montsant e la Sierra de Montsant

Cornudella de Montsant e la Sierra de Montsant

Lago di Siurana

Lago di Siurana

Lago di Siurana al Tramonto

Lago di Siurana al Tramonto

Sentiero Grau de la Trona

Sentiero Grau de la Trona

Grotte e resti di antichi rifugi

Grotte e resti di antichi rifugi

Incisioni su arenaria rossa

Incisioni su arenaria rossa

Panoramica grotta

Panoramica grotta

Resti di antichi rifugi

Resti di antichi rifugi

Roccia scavata per ricavare panche e ripiani

Roccia scavata per ricavare panche e ripiani

Panoramica lato destro della Grotta

Panoramica lato destro della Grotta

Martedì ho passato la giornata facendo delle passeggiate e scattando delle foto in attesa dell’arrivo del mio amico Sbisi (Gabriele Gorobey) che nel pomeriggio mi ha raggiunto. Mercoledì abbiamo scalato ai settori L’ Olla, El Pati e La Capella, vento gelido e poco sole. L’aderenza era ottima ma davvero troppo freddo per scalare soprattutto se su vie lunghe. Come ho detto a sbisi prima di partire su Kalle Borroka…”vado a fare una sauna al contrario”…e così è stato…in cima a un certo punto il vento quasi mi strappava dalla parete…ma c’è sempre un lato positivo delle cose e almeno le piccole tacche d’uscita non scivolavano!

Oggi il vento non ha accennato a diminuire di intensità e la bella giornata di sole ogni tanto veniva ulteriormente raffrescata dal passaggio di grossi nuvoloni. Abbiamo optato per scalare al settore Can Piqui Pugui, più al riparo dal vento rispetto a quelli di ieri. La scelta è stata ottima infatti siamo riusciti a scalare bene e inaspettatamente sono riuscito a salire al terzo giro di oggi la mitica Mr. Cheki, storico 8b+. Ho scalato al meglio delle mie possibilità e tra uno sbuffo e l’altro ho raggiunto la sosta chiudendo i conti con questa bellissima via. Il cantiere lo avevo aperto parecchi anni fa in una vacanza con mio fratello, il Varnerin e Gabri ma purtroppo da quella volta non avevo più scalato a Siurana. Ora mi godo questo bel risultato e domani riposo!

Io e il settore Can Piqui Pugui

Io e il settore Can Piqui Pugui

Io e Sbisi di ritorno dal Can Piqui Pugui

Io e Sbisi di ritorno dal Can Piqui Pugui