Shakti!

Mi sembra ieri di aver letto l’articolo su Planetmountain dell’apertura e successiva prima libera di Shakti ad opera del mitico Riccardo Scarian “Sky” e invece son già passati quattro anni.
A volte penso quanto sia a dir poco incredibile e inesorabilmente veloce il trascorrere del tempo, anni letteralmente volati ma che non hanno sbiadito il piacevole ricordo di quell’articolo letto. Una nuova via, un luogo non “commerciale”, un’intensa avventura vissuta da Sky e dai suoi compagni.
Un paio di settimane fa ho iniziato a pensare ai miei prossimi obiettivi e ho pensato subito a Shakti.
Giovedì scorso il programma ha preso vita grazie anche a delle previsioni decenti e a un team altamente motivato. Venerdì notte parcheggio il camper in Valnuvola, piove forte e per tutta la notte.
Sabato ci svegliamo con calma e un po’ preoccupati ma siamo piacevolmente sorpresi che le pareti dall’altro lato della valle sono asciutte, percorriamo il tortuoso sterrato fino al parcheggio, piazziamo il mezzo e super motivati ci incamminiamo verso la parete.
Il Picco delle Aquile ci appare di fronte all’improvviso, è stupendo e sembra tutto asciutto tranne parte del tiro chiave sul grande strapiombo.
Le cordate in partenza sono Io con Sbisi, Carlo Giuliberti con Alberto ADM.
Partiamo prima noi, Sbisi sale il primo tiro, io il secondo, sul terzo ci fermiamo un pochino complice anche il bagnato, prima sale Sbisi poi gli do il cambio e raggiungo la sosta. Viste le condizioni non proprio ideali decidiamo di non provarlo ulteriormente e lo lasciamo in pasto ai nostri compagni che ci seguono a ruota. Noi saliamo anche il quarto tiro che Sbisi sbaglia a vista per un soffio e poi scendiamo tutti alla base e giù di corsa a far festa nel furgone.
Siamo molto entusiasti della bellezza della via, della qualità della roccia e della chiodatura esemplare, puro divertimento.
Domenica la giornata è fantastica, cielo azzurro e buona aderenza, assaporiamo completamente la bellezza del posto.
Carlo e ADM si scaldano sul primo tiro poi raggiungono la sosta del quarto sulle fisse lasciate il giorno prima, vogliono salire gli ultimi tre tiri della via e lasciano giocare me e Sbisi con il tiro duro.
Oggi parto io, saliamo il primo tiro. Sensazioni strane, stanchezza, dolore alla pelle e un leggero rincoglionimento post bagordi della serata. Il mio socio forse non ha male alla pelle ma anche lui accusa pesantemente gli altri sintomi. Il secondo tiro è proprio bello ma presenta una partenzina non proprio friendly per la pelle delle dita. La fissa lì a portata di mano agevola la decisione, lo saltiamo per concentrare tutte le energie sul terzo tiro, il chiave della via.
Il grande strapiombo è la lunghezza più bella e spettacolare della via, un capolavoro della natura, imponente e impegnativo. Durante il primo giro di ieri ho pensato più volte a Sky in apertura, a quanto impegno, sforzi e tempo gli sono costati per raggiungere in punto dove piazzare la sosta sulla placca fuori dal grande strapiombo. Il primo giro tocca a me, non sono abbastanza caldo e non so bene come eseguire la sequenza di uscita. La prima parte del tiro è verticale su buone prese poi si attacca improvvisamente lo strapiombo fisico con allunghi su prese discrete, una decontrazione e poi via sulla sequenza chiave. Tiro quattro manate ma ho gli avambracci duri e mi fermo al penultimo spit. Provo bene i passaggi e dopo vari tentativi trovo quella che secondo me è la miglior sequenza per affrontare questo tratto fisico e difficile, mi faccio calare in sosta. Ora tocca a Sbisi, in breve raggiunge l’uscita ma anche lui non è sufficientemente caldo e si deve arrendere, lo calo. Tocca nuovamente a me, parto deciso e rilassato, la prima parte e lo strapiombo passano veloci, decontraggo, attacco l’uscita, cerco di scalare preciso e veloce ma a un tratto incomincio a sentire la stanchezza, resto concentrato, mi impegno al massimo e sbuffando e gridando riesco a tenere un buchetto che stupidamente non avevo preso bene, al limite faccio li ultimi due movimenti duri e mi trascino in sosta. Inaspettatamente in tiro chiave è sotto i miei piedi! Mi faccio calare, ora è il turno del mio socio. Sbisi ha margine ma al primo giro gli scivola un piede mentre al secondo purtroppo cade all’ultimo passo duro causa un piccola leggerezza nell’eseguire la sequenza. Non è molto contento…e a me dispiace molto. Non vuole più provare e si offre di accompagnarmi fino in vetta. Arrampico un po’ nervoso i primi due spit del quarto tiro ma poi mi rilasso e tutto fila liscio fino in sosta, Sbisi mi raggiunge. Non perdiamo tempo e attacco il quinto tiro, esito un pochino sulla sequenza dura complice anche un fastidioso dolore ai piedi ma poi trovo la soluzione, in breve mi ritrovo su terreno più facile e infine in sosta. L’ultimo tiro è puro piacere, passo la corda in sosta e sono davvero felice. Subito però penso a quel secondo tiro oggi non salito e un po’ mi rammarico, lo prendo come una lezione, devo credere sempre nelle mie forze e non cercare scuse con me stesso, a volte le cose possono evolvere positivamente in modo inaspettato! Scendiamo in fretta, raggiungiamo Alberto e Carlo alla base della parete, carichiamo in schiena i nostri pesanti fardelli e corriamo giù per i boschi fino al furgo, è ora di rientrare. Lasciamo la Valnuvola stanchi ma davvero felici di aver trascorso due intense giornate su una via fantastica in un luogo incantevole, grazie Sky!
Probabilmente siamo le prime cordate che hanno salito la via e obiettivamente pensiamo che la difficoltà complessiva sia un po’ più facile di quanto segnalato dai primi salitori e sul tiro chiave, il terzo, forse ho utilizzato una sequenza diversa da quella utilizzata da Sky e, a mio avviso, il grado di questa lunghezza si assesta sull’8b.
Ringrazio ancora Sky per averci regalato questo gioiellino, esempio di chiodatura sportiva mai scontata ma non pericolosa! Spero di tornare presto per chiudere meglio i conti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...